Tassa giornaliera

Cos’è    A cosa serve  Chi può fare la richiesta
La Tarsu giornaliera deve essere corrisposta dagli utenti che occupano o detengono, con o senza autorizzazione, temporaneamente e non ricorrentemente locali ed aree pubbliche, di uso pubblico, o aree gravate da servitù di pubblico passaggio.
La misura della tassa giornaliera è determinata in base alla tariffa, rapportata a giorno, della tassa annuale di smaltimento dei rifiuti solidi ed assimilati, attribuita alla categoria contenente voci corrispondenti di uso, o voci di uso assimilabili per attitudine alla produzione di rifiuti, maggiorata, in relazione all’uso occasionale delle superfici ed alla particolare incidenza dei costi del servizio pubblico di smaltimento,del 30 per cento.
In caso di occupazione di fatto, la tassa che non risulti versata all’atto dell’accertamento dell’occupazione abusiva è recuperata unitamente alla sanzione, interessi ed accessori.
 Sono previste le seguenti esenzioni e/o riduzioni :
- esenzioni per le occupazioni occasionali o comunque di breve durata dichiarate esenti dalla legge o dal regolamento comunale per l’applicazione della tassa per l’occupazione di spazi ed aree
Dove rivolgersi
Ufficio Relazioni con il pubblico per informazioni e ritiro modulistica, Via S.Francesco, Statte
Ufficio Tarsu, Via S.Francesco, Statte
A chi rivolgersi Responsabile del Procedimento : Dott.ssa Monica Greco
Quando
Apertura al pubblico: lunedì e venerdì dalle ore 11,00 alle ore 13,00 e mercoledì dalle ore 16,00 alle ore 17,30.
Come
Il pagamento della tassa giornaliera, deve essere effettuato contestualmente al pagamento della tassa per l’occupazione temporanea  degli spazi ed aree pubbliche, con le modalità previste dall’art.50 del  D.Lgs.507/1993;  il pagamento costituisce assolvimento dell’obbligo di denuncia di uso temporaneo
Normativa di riferimento
Dlgs. n. 507/1993 e successive modificazioni
Regolamento Tarsu

Comune di Statte

Recapiti e contatti

Seguici su