Annotazioni di matrimonio

Cos’è    A cosa serve
L’annotazione sull’ atto di matrimonio è un atto che serve a:1) rendere pubblico il regime patrimoniale scelto dai coniugi o le eventuali modifiche intervenute successivamente (regime di comunione o separazione dei beni); 2) le domande con le quali sono state introdotti giudizi di separazione o divorzio;3) le sentenze di separazione e divorzio; 4) eventuali convenzioni. Normativa di riferimento d.p.r. 396 11 novembre 2000 codice civile
Chi può fare la richiesta
I coniugi, la Pubblica autorità, i notai, , chiunque ne abbia interesse motivando la richiesta, uffici pubblici.
Dove rivolgersi
Ufficio di stato civile; Ufficio anagrafe, Via Pergolesi  11/b, ,Statte
A chi rivolgersi
Responsabile del Procedimento: Dott. Nicola D’Andria / Ufficiale dello Sato Civile Franco Chiarelli
Quando
Dal lunedì al  venerdì dalle ore 9,30 alle ore 11,30 e lunedì e mercoledì dalle ore 16,00 alle ore 17,30.
Come: tempi e modalità di richiesta,documenti da presentare,modulistica
Il procedimento inizia d’ufficio o su richiesta di parte;
-nel caso di annotazione di riconciliazione è necessario presentare le carte di identità dei dichiaranti;
-nel caso di convenzioni matrimoniali, ricorsi per scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio, sentenze di divorzio, dichiarazione di riconciliazione, sentenze dichiarative di assenza o di morte presunta, è necessario presentare i provvedimenti che determinano il cambiamento o la modifica dello status.
Costi per il cittadino
Nessun costo per l’utente

Comune di Statte

Recapiti e contatti

Seguici su